Prurito su viso e collo

Allergie e intolleranze non riguardano solo l'alimentazione e l'ambiente; spesso i prodotti chimici contenuti nei cosmetici per la cura personale causano pruriti e arrossamenti, creando confusione. Per fortuna la soluzione è semplice: smettere di usarli.

simona vignali casi risolti pelle capelli allergie cosmeticiElisa è una bella ragazza, noto subito la sua fluente chioma bionda. Viene da me per una consulenza a causa di problemi alla pelle. 

Da circa sei mesi soffre di prurito alla fronte e al collo. Un prurito insopportabile. Si gratta continuamente, ha dovuto tagliarsi le unghie per non farsi male da sola.

Ha fatto cicli di antistaminici, senza risultati.  Il medico vuole passare al cortisone, lei preferirebbe trovare una soluzione meno invasiva.

Una soluzione naturale

Mi faccio raccontare la sua storia, le sue mansioni lavorative e poi mi informo sulle sue abitudini alimentari e su come cura la pelle e i capelli. Alla fine sentenzio: questa sera quando torna a casa, si lavi i capelli normalmente e poi li risciacqui con acqua e aceto. Faccia così per due settimane. Tutto qui? Era quasi delusa!

Ma già dopo una settimana mi telefona raggiante perché ogni prurito era scomparso. In fin dei conti, quando ho visto che portava una grossa frangia e teneva sempre i capelli davanti al collo, non mi è stato difficile intuire che il prurito derivava dai residui dei prodotti utilizzati per tenerli a bada. Del resto non si chiamano aggrappanti?