Mi chiamo Rosario. Racconto a tutti questo episodio. Qualcuno si scandalizza e non capisco perché. Un giorno l'ho raccontato anche a Simona e solo alla fine si è ricordata e si è resa conto che stavo parlando di lei. Ecco...

Stavo tornando a casa da Bologna e mi trovavo alla stazione di Mestre. Incontro una mia cara amica con la valigia che stava aspettando lo stesso treno. Dopo un po' mi dice, aspettami qui, torno subito.

Dopo qualche minuto torna con due biglietti in mano, me ne dà uno e dice: Gratta qui. Ma prima facciamo così, se uno di noi vince divide la metà con l'atro. Qualunque cifra, va bene? Ma sei sicura? le dico. E lei ..E perché tu non faresti lo stesso con me? Io sorrido e le dico Perbacco, come no! Certo che lo farei. Abbiamo vinto poca roba, e lo abbiamo diviso. Per me questa è Simona, e da allora io accetto sempre tutto quello che lei mi propone.