Un fagotto tra le nevi

Cortina

A due anni, ho intrapreso un lungo viaggio dalla mia città natale, Ferrara, alla cittadina dove ho avuto il privilegio di abitare e di crescere: Cortina. Era il novembre del 1968, l’Italia era sotto la catastrofica alluvione di Firenze e in montagna erano scesi più di due metri di neve.

simona vignali inverno cortina 1968Un inverno dal terrazzo

I miei genitori, provenienti dalle nebbie della pianura ferrarese, erano visibilmente in difficoltà. Si sono trovati costretti a uscire di casa direttamente dal terrazzo del primo piano e mi raccontano che mio padre, per portarmi fuori, saliva sopra un mucchio di neve. Al suo “Passami la bambina” mia madre si sporgeva dalla finestra con un fagotto tra le mani. Ero io tutta imbacuccata!