Scritto da

L'osteoporosi è una malattia che colpisce lo scheletro provocando una perdita di resistenza e di massa ossea. L'osteoporosi indebolisce lo scheletro rendendolo più fragile a causa della diminuzione della densità ossea e delle modificazioni della microarchitettura delle ossa, aumentando il rischio di fratture patologiche.

Cos'è l'osteoporosi

L'osteoporosi è una malattia che colpisce lo scheletro provocando una perdita di resistenza e di massa ossea, ed è causata da:

  • fattori nutrizionali
  • metabolici (processi chimico-fisici)
  • patologici (malattia)

osteoporosi ossa fragili fratture naturopatia simona vignaliL'osteoporosi e lo scheletro

L'osteoporosiindebolisce loscheletrorendendolo più fragile a causa della diminuzione delladensità ossea e delle modificazioni della microarchitettura delle ossa, aumentando il rischio di fratturepatologiche.

L'osteoporosi, pur essendo generalmente considerata una malattia delle ossa, per alcuni non lo è e la considerano un processo parafisiologico (situazione di non normalità ma neanche di malattia) che predispone a:

  • un maggior sviluppo di fratture patologiche
  • una conseguente diminuzione della qualità e della speranza di vita
  • complicanze (difficoltà) dovute alle fratture

Poiché viene considerata troppo facilmente malattia, il British Medical Journal l'ha inclusa in un elenco di non-malattie, l'International Classification of Non-Diseases.

Tipologi di osteoporosi

L'osteoporosi si divide in primaria (originale) e secondaria, ovvero a causa di un evento collegato (iperparatiroidismo, farmaci osteotossici, ecc). Nel 95% dei casi l'osteoporosi è quella primaria.

L'osteoporosi primaria

L'osteoporosi primaria si divide in:

  • osteoporosi idiopatica ( la forma più rara di tutte, la cui causa non è chiara)
  • osteoporosi di tipo I o post-menopausale, dovuta alla diminuzione della produzione ormonale
  • osteoporosi di tipo II o senile, dovuta a varie cause, tra cui immobilizzazione, ridotto apporto di somatotropina(ormone della crescita), testosterone (ormone steroideo con più funzioni), calciomagnesiovitamina Dvitamina Ke altri importanti micronutrienti, ridotta funzione dell'enzima 1a-idrossilasi che produce l'ormone attivo della vitamina D (il calcitriolo). Si manifestano principalmente nell'osso trabecolare (la parte porosa interna delle ossa ) per questo è soggetto al maggior numero di fratture.

L'osteoporosi secondaria

Le osteoporosi secondarie sono un gruppo ricco di varianti, ma costituiscono solo il 5% delle osteoporosi. Le principali sono classificabili come causate da:

  • iperparatiroidismo (disfunzione delle ghiandole paratiroidi)
  • utilizzo di farmaci osteopenizzanti (cortisonici,antiepiletticieparineanticoagulanti orali es. warfarin,diuretici dell'ansa es. furosemide)
  • basso peso corporeo
  • immobilizzazione protratta
  • ipersurrenalismo (sindrome di cushing)
  • ipercalciuria (presenza anormale di calcio nelle urine)
  • BPCO (broncopneumopatia cronica costruttiva)
  • artrite reumatoide
  • sarcoidosi (infiammazione che colpisce prevalentementepolmoni e ghiandole linfatiche)
  • celiachia (intolleranza al glutine)
  • neoplasie maligne (rigonfiamenti tumorali)
  • ridotto assorbimento intestinale di nutrimento e vitamina D
  • ipogonadismo (inadeguata produzione di ormoni sessuali)
  • morbo di Crohn (infiammazione cronica dell'intestino)
  • depranocitosi (anemia falciforme)

Cause dell'osteoporosi

Sintomi dell'osteoporosi

Richiedi una consulenza su questo argomento, con un click!

Titolo