Scritto da

Naturopatia e salute delle ossa

  • Dolori
  • Disturbi
  • Rimedi
  • Alimentazione
  • Come agire
    • Infiammazione articolare
    • Infiammazione dell'apparato osteoarticolare

      simona vignali ossa dolori infiammazione ossaL'infiammazione articolare segnala che la nostra salute è, in generale, sotto attacco.

      I sintomi acuti manifestati dalle ossa e dai muscoli sono:

      • fatica a compiere alcuni movimenti
      • dolore ai muscoli di varia intensità
      • dolori alla cervicale, indolenzimento
      • dolori reumatici
      • dolore nervo sciatico

      Causa dei dolori sintomatici

      L'accumularsi di tossine metaboliche, come i radicali liberi, e la difficoltà a smaltirle, provocano facilmente fenomeni di tipo infiammatorio localizzati, mani, cervicale, ginocchia ecc... Con l'avanzare dell'età, se non contrastato, il fenomeno peggiora provocando la sensazione di farci sentire vecchi prima del tempo.

      In più...

      L'energia vitale diminuisce vistosamente facilitando, come se non bastasse, anche la depressione mentale innescando un circuito negativo che si autoalimenta.

      Che fare?

      Non perdere tempo prezioso quando i dolori non ci sono.

      Curare sempre l'alimentazione, fare in modo che i nutrienti specifici siano sempre presenti. Ad esempio la lattuga e le erbe ricche di clorofilla forniscono  e favoriscono l'assorbimento del calcio in misura maggiore del formaggio che a causa della materia grassa crea problemi digestivi, al fegato e poi circolatori.

      I semi oleosi, mandorle, sesamo, zucca, girasole, macadamia ecc...non dovrebbero mai mancare in una dieta preventiva dell'osteoporosi.

    • Osteoporosi
    • Fitoterapia
    • Gocce e tisane
    • Antidolorifci naturali
    • Ricette
    • equiseto infiammazioni frattura ossa giunture rimedio naturaleEquiseto e infiammazioni

      L'Equiseto è adoperato in fitoterapia per attenuare gli effetti di fratture e infiammazioni ai muscoli e le parti tendinee. E' una pianta ricca di silicio, con effetti rimineralizzanti, e facilita decisamente la rigenarazione del tessuto connettivo. Facilita la diuresi, stimola il fegato e la sua depurazione.

      Equiseto e prevenzione

      L'Equiseto aiuta il rafforzamento dei muscoli e ne rallenta l'invecchiamento insieme a quello dei tessuti.

      Simona Vignali consiglia: assumi una compressa la mattina con un po' di acqua per almeno 20-30 giorni.

      Fieno greco e collagene

      Il Fieno Greco agisce sulla formazione del collagene (la principale proteina del tessuto trigonella foenum graecum fieno greco collagene antinfiammatorioconnettivo), e contribuisce a ridurre l'acidità del sangue. Ricco di fitoestrogeni (ormoni vegetali), il Fieno Greco possiede forti capacità antinfiammatorie, aiuta a prevenire l'osteoporosi e favorisce l'assorbimento del calcio, utile nella menopausa, anche al mantenimento in salute di ossa e muscoli.

      Simona Vignali consiglia: metti in infusione 20 gr. di semi di fieno greco in 100 ml. di acqua bollente per 15 minuti. Bevine una tazza prima dei pasti per un mese.

      L'Ontano Bianco e tessuto osseo e connettivo

      L'Ontano bianco (Alnus Incana), famiglia delle betulacee, viene usato per stati infiammatori cronici e nei danni del tessuto connettivo.

      L'Ontano Bianco applicazioni

      ontano bianco antinfiammatorio reumatismi artritiin caso di diminuita capacità di risposta dei mediatori infiammatori cellulari come:

      • fibromi dell'utero
      • mastopatie fibroadenocistiche
      • galattorea
      • mofidicazioni del parenchima epatico
      • infiammazione delle mucose


      Simona Vignali consiglia: assumi l'Ontano Bianco in gocce, e prendilo come prevenzione per rendere le ossa più compatte e resistenti, sia se c'è già la perdita della componente strutturale dell'osso sia in età avanzata.

      Le dosi: 50 gocce MG 1 DH (gemmoterapico) a colazione per circa un mese.

    • Gocce e tisane per la salute delle ossa

      Gocce e tisane, i rimedi naturali che preservano la salute e l'integrità delle ossa, da prendere in gocce o come tisane per 3 mesi.

      Tisana di erba medica per reumatismi ed artrosi.

      erba medica reumatismi artrosi naturopatia simona vignaliRimedio principe per fermare reumatismi e i dolori artrosici. L'erba Medica, o Medicago Sativa, può essere assunta una o due volte al giorno, sotto forma di tisana. Deve il suo nome alla regione di provenienza, la Media o Persia, e non al fatto di possedere qualità terapeutiche.

      Perchè l'Erba Medica funziona?

      In sintesi

      Contiene ben 8 enzimi digestivi che facilitano l'assorbimento di:

      • cibo
      • vitamina K
      • sistema vascolare
      • vitamina D, A, E, C
      • 40 bioflavonoidi diversi
      • antiossidanti
      • antinfiammatori
      • oligoelementi
      • aminoacidi
      • clorofilla
      • floruri naturali
      • denti
      • calcio
      • ferro
      • magnesio

      Le foglie nutrono in profondità i tessuti come reni e intestino, aiutando l'eliminazione delle scorie metaboliche.

      Come usarla

      Si può consumare in numerosi modi: come germoglio in insalata, fresca in insalata, seccata mescolata ad altre erbe aromatiche, col taglio tisana per estrarne i preziosi  salutari succhi.

      Simona Vignali consiglia: assumi l'erba medica sotto forma di tisana. Un cucchiaio di foglie essiccate per 250 mi di acqua, una volta al giorno per un periodo di 3 mesi oppure puoi prenderla in tavolette.

      Ricorda: prima dei pasti migliora il lavoro intestinale dopo i pasti migliora l'assorbimento dei nutrienti.

    • Gli antidolorifici naturali e anti-età

      Gli antidolorifici naturali svolgono anche una efficace azione antietà o anti age come si usa dire sempre più.

      Come?

      La loro azione antidolorifica avviene attraverso l'accelerazione del rilascio  dei radicali liberi e altre forme di scorie da parte delle cellule di tutto il corpo e particolarmente delle zone interessate dal dolore.

      E questo processo rallenta l'invecchiamento e ringiovanisce i tessuti. Nei rimedi erboristici naturali esistono centinaia di prodotti e di associazioni di erbe che liberano il nostro organismo dal dolore.

      Il fattore tempo.

      Non fare domani ciò che puoi fare oggi. Regola aurea da applicare sempre.
      Intervenendo prima con una buona prevenzione e nel caso ai primi sintomi del dolore, le erbe possono realizzare un ottimo risultato.

      Elenco dei rimedi.

      artiglio del diavolo anti dolorifico anti reumatoide naturopatiaArtiglio del diavolo.

      L’artiglio del diavolo è riconosciuto antidolorifico in tutto il mondo. Harpagophytum procumbens è il suo nome scientifico, originario della savana africana del sud e del deserto Kahalari, deve la sua efficacia anti-reumatica e anti-infiammatoria agli Harpagosidi (principi contenuti nella radice) che è paragonabile a quella degli antinfiammatori di sintesi.

      Perché funziona?

      Le sostanze a cui l'Artiglio del Diavolo deve la sua azione sono gli iridoidi glucosidici, concentrati soprattutto nelle radici secondarie a tubero tra cui l’arpagoside, l’arpagide e il procumbide, con l’arpagoside in quantità importanti. Possiedono qualità antinfiammatorie fortissime unite ad attività analgesiche e antispasmodiche.

      Quantità necessaria

      La dose giornaliera dovrebbe essere di circa 30 mg di arpagoside nel caso di dolori semplici e di 60 mg nei mal di schiena (lombalgie) recidivi. In queste quantità la loro azione è paragonabile a quella di anti-infiammatori non steroidei, senza i loro effetti secondari.

    • Tre ricette contro i dolori

      ginger zenzero antidolorifico ossa muscoliDolori e zenzero

      Prepara un centrifugato di zenzero antidolorifico. Centrifuga una fettina di zenzero, 5 carote e mezza mela senza semi. Bevi 2 volte al giorno questo rimedio naturale contro i dolori.

      impacchi argilla cellulite antidolorifico naturaleImpacchi d'argilla

      Metti l'argilla semifluida tra due garze, sulla zona interessata. Lascia agire l'impasto qualche ora, applicandolo 3 volte al dì. In versione fredda vince i dolori acuti, con acqua calda, quelli cronici.

       

      balsamo eucalipto antidolorifico naturale simona vignaliUnguento di eucalipto

      Massaggia il balsamo di eucalipto direttamente sui punti dolenti. Puoi prepararlo anche tu, miscelando 10 g di essenza di ginepro, eucalipto, timo e rosmarino in 100 mi di olio di mandorle dolci. Un paio di applicazioni al giorno sono sufficienti.

    • Il calcio
    • Acido/basico

Richiedi una consulenza su questo argomento, con un click!

Titolo