Scritto da

Rimedi naturali influenza e sintomi: come curare l' influenza con la medicina naturale. I consigli di Simona Vignali naturopata Milano

Ogni autunno e inverno aumenta il rischio di contrarre i virus dell' influenza stagionale, soprattutto in bambini e anziani. Per fortuna, grazie alla medicina naturale è possibile fare una sana prevenzione. Ho raccolto alcuni consigli su come curare influenza e sintomi e quali sono i rimedi naturali alla portata di tutti. Se vuoi un consiglio personalizzato contattami, ricevo come naturopata a Milano, Veneto Emilia e online.

influenza febbre tosse catarro simona vignali naturopata milanoInfluenza, febbre, tosse, catarro

L'influenza è una delle malattie infettive virali più frequenti, caratteristica dei mesi invernali. Si presenta quasi sempre con febbre, catarro, tosse e indebolimento fisico. In genere guarisce senza conseguenze, mentre può provocare complicazioni in individui affetti da malattie polmonari croniche, anziani o soggetti immunodepressi. Dovuta a un gruppo di virus chiamati “virus dell’influenza”, che hanno una grande tendenza a variare.

Immunità e vaccini

Una volta superato il primo episodio, l’organismo rimane immune da quel virus per 1-2 anni. L’immunità, però, non è efficace contro altri virus o ceppi mutati, per cui si può essere colpiti da più di un tipo di influenza nel corso di un anno. Attualmente non esiste un vaccino anti-influenzale universale, cioè che abbia una protezione prolungata ed efficace contro tutti i virus dell’influenza. I vaccini preparati ogni anno sono elaborati da un determinato sottotipo o ceppo virale, e danno una copertura specifica solo nei confronti di quel sottotipo.

Come si prende l’influenza

La fonte dell’infezione è rappresentata dalle secrezioni respiratorie di chi è ammalato, che starnutendo o tossendo espelle goccioline che rimangono sospese in aria e possono essere inalate. Per contrarre il virus non è necessario trovarsi in stretto contatto con la persona influenzata, ma è sufficiente essere nella stessa stanza. Il periodo di contagio inizia 1-2 giorni prima della comparsa dei sintomi, e dura fino alla completa guarigione.

Come funziona il virus dell’influenza

I virus dell’influenza si insediano nelle cellule superficiali della mucosa respiratoria, specialmente in naso, laringe, faringe e trachea, e si riproducono provocando lesioni responsabili dei sintomi caratteristici della malattia. Alla fine le cellule colpite muoiono. Di solito solo pochi virus penetrano nel circolo sanguigno, distribuendosi a tutto l’organismo e provocando manifestazioni generalizzate.

Quanto dura l'influenza?

L’influenza guarisce in 7-10 giorni, tempo necessario perché le difese dell’organismo riescano a eliminare il virus. Nei casi più gravi, invece, i virus si moltiplicano in gran quantità nei polmoni e in altri organi (milza, fegato, sistema nervoso centrale etc.), con il rischio di complicazioni (soprattutto per anziani, bambini e malati cronici). La complicazione più frequente è la polmonite post-influenzale, infiammazione polmonare provocata dagli stessi virus dell’influenza, che si insediano nel polmone e si riproducono velocemente, oppure superinfezione del polmone da parte di diversi batteri (Pneumococchi, Stafilococchi o Haemophilus influenzae). Altre complicazioni possono essere: otite, sinusite e, meno frequentemente, encefalite.

Naturopatia: rimedi naturali per l'influenza

OLI ESSENZIALI: Miscela di oli essenziali specifici per il tratto broncopolmonare: eucalipto, lavanda, cajeput, niaouly, menta piperita, salvia, pino mugo, pino silvestre, mirto; con 1 o 2 oli essenziali maggiori (origano e santoreggia); 3 gocce 3 volte al giorno.

FITOTERAPIA: Preparati (opercoli e sciroppo) a base di piante immunostimolanti Echinacea pallida, Echinacea purpurea, Echinacea angustifolia e Astragalo membranaceo (2 o 3 volte al giorno per potenziare le difese immunitarie durante la malattia, e 1 volta al giorno per prevenire le ricadute).

PROPOLI: Propoli titolata associata a vitamina C (i preparati a base di estratto secco di propoli, da assumere 2 o 3 volte al giorno, dovrebbero contenere un titolo di pinocembrina + galangina pari almeno all1%; mentre la vitamina C da prendere dovrebbe raggiungere il 300% dell’RDA, 180 mg).

VITAMINA C: Vitamina C da assumere più volte al giorno, fino a 2-3 giorni.

Consigli utili durante l'influenza

  • Riposare a letto, in ambiente caldo, fino a che sono presenti i sintomi.
    Seguire una dieta equilibrata.
  • Bere molta acqua e altri liquidi in quantità superiore alla norma.
  • Assumere antibiotici solo se si verifica una superinfezione batterica. Gli antibiotici sono inefficaci poichè non agiscono sui virus, inoltre possono interferire sul trattamento di eventuali complicazioni provocate da batteri.
  • Per diminuire le possibilità di contrarre l’influenza, evitare di soggiornare in ambienti in cui vi sono persone infette e, in generale, in luoghi affollati.

Richiedi una consulenza su questo argomento, con un click!

Titolo