Se le vacanze servono per "staccare" da un lavoro che stressa e logora, non ne sento l'esigenza. Il mio lavoro è la mia vita, sono le mie passioni, rappresenta tutto ciò che ho avuto il piacere di studiare e approfondire.

Il mio lavoro sono i numerosi rapporti con le persone che si rivolgono alla mia professionalità, come naturopata, come consulente per i centri benessere, come insegnante, come scrittrice. Rapporti che spesso si trasformano in legami di amicizia e mi nutrono, non mi stressano. Da cosa dovrei staccare, dunque? Non da me stessa, certo... Ecco che non vado mai in vacanza. O meglio sono sempre in vacanza.