Scritto da

La canapa proviene dall’India

I semi di canapa sono le sementi di una pianta appartenente alla famiglia delle Cannabacee, la Canapa sativa. La coltivazione della canapa risale al Neolitico. Originaria dell’India, in particolare delle regioni a nord e a sud dell'Himalaya. Introdotta in Europa presumibilmente nel 2000 a.C. In Italia, invece, arriva solo nel I secolo a.C. Nel Medioevo trova larga diffusione, soprattutto in Pianura Padana.

Coltivazioni di canapa

Attualmente è coltivata principalmente in India, Cina, Russia ed Europa dell'Est. La Canapa sativa viene utilizzata a scopo alimentare (semi e olio), ma anche per produrre tessuti. La varietà "nana" si presta meglio alla produzione di semi e olio; quella “gigante” invece è più indicata per la produzione tessile. Considerata cibo "povero", ai giorni nostri i semi di canapa sono stati rivalutati.

I semi di canapa completi per i vegetariani

Dal punto di vista nutrizionale, i semi di canapa sono composti da proteine per il 25%. Contengono tutti gli 8 aminoacidi essenziali (fenilalanina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, treonina, triptofano e valina). Per questo motivo, i semi di canapa sono un cibo completo dal punto di vista proteico e, dunque, ottimi in caso di dieta vegetariana o vegana. Inoltre, contengono acidi grassi polinsaturi essenziali (35%, i cui 2/3 sono Omega3 e Omega6), secondo un rapporto ottimale per le attività metaboliche e per il funzionamento di muscoli, sistema nervoso e ghiandole.

I semi di canapa aiutano cuore e intestino

I semi di canapa, contengono una notevole quantità di vitamina E, potente antiossidante. I sali minerali principalmente presenti sono: calcio, potassio e magnesio. I semi di canapa rafforzano il sistema immunitario. Sono utili per ridurre il colesterolo alto e i trigliceridi nel sangue. Il contenuto in fibre è abbondante e per questo sono utili per un buon funzionamento dell’intestino.

Ricette con i semi di canapa

I semi di canapa possono essere consumati in vari modi: crudi o cotti, integrali o decorticati, interi o sono forma di farina, e anche come olio. I semi di canapa possono essere cucinati come fossero cereali, per preparare piatti unici, insalate fredde o primi piatti. Oppure aggiunti a crudo, come fossero semi secchi oleosi, su insalate in foglia, macedonie o muesli. Con la farina ottenuta dai semi di canapa, miscelata ad altre farine, invece, si ottengono prodotti da forno. Dalla spremitura a freddo dei semi di canapa, inoltre, si ottiene l'olio di canapa, da utilizzare a crudo per condire.

Richiedi una consulenza su questo argomento, con un click!

Titolo