Scritto da

giove oroscopo astrologia simona vignaliGiove, la Guida

Il MIto

Non a caso il Reggente del segno del Sagittario è Giove. Giove è figlio del Titano Saturno, Cronos, il Tempo, e riesce, aiutato dalla madre Rea, a non essere ingoiato dal Padre Saturno/Cronos al pari dei suoi altri fratelli, Estia, Demetra, Era, Ade e Poseidone, e sopravvive. Ciò avviene perché Rea chiese a Gaia, moglie di Urano e a sua volta Madre di Saturno/Cronos, di essere aiutata a salvare questo figlio. Gaia, che aveva già salvato Cronos dalle mani di Urano, le suggerì di dare una pietra al posto del piccolo Giove a Saturno/Cronos che in un baleno la ingoiò, salvando così il filglio.

Giove cresce nell’isola di Creta, affidato ad una famiglia di pastori, sempre protetto dalla madre fino all’età adulta. Quindi affronta il Padre Saturno/Cronos, lo esautora dal comando, trova il modo di fargli sputare fuori dal corpo i fratelli che aveva ingoiato appena nati e inizia a gestire il potere sull’Universo. Uno dei primi gesti fu quello di attribuire a ogni fratello il dominio su una parte del creato: Nettuno/Poseidon ebbe il mare, Plutone/Ade gli Inferi e lui si tenne il Cielo e l’Aria. Da notare che la Terra/Gaia non venne assegnata ad alcuno, ma ognuno ne avrebbe gestita la parte che fosse stato in grado di gestire.

Il Mito e l’Interpretazione Astrologica

Il Mito

Ho riassunto, in poche righe, ma complete, il mito della vita di Giove, per poterlo collegare alla materia astrologica e alla sua interpretazione della vita di ciascuno di noi. Il racconto del mito contiene infatti gli elementi strategici del significato del pianeta Giove nei quadro astrologico.

L’Origine del Nome

La parola Giove, coniata dai Romani, passa attraverso la parola greca Zeus, che a sua volta origina dalla parola Dyeus, prodotta dai popoli Protoindoeuropei, abitanti il territorio dal medio oriente all’India, che nasce da Dyaus che nelle varie declinazioni significa Luce, Splendere, Cielo, Paradiso ecc. Da notare che nella cultura romana la radice del nome è usata in modo che indichi un concetto ancora più moderno, se vogliamo: il ritornare gio-vani, gio-vanile, gio-ventù.   

La Fortuna

Giove viene associato al concetto di fortuna. Averlo in un transito positivo si suppone porti fortuna alla persona; col tempo il concetto si è semplificato fino ad assumere il significato di: “...non può che andare bene…”. Nella realtà dello Zodiaco la presenza di Giove significa “l’apertura di una porta”, la possibilità che avvenga qualcosa di positivo per noi.

Il Lavoro di GIove

Giove porta con se, nei quadri astrologici,  il senso arcaico contenuto nel suo nome, la generosità, l’apertura. il crearsi di possibilità nuove. Ma ciò non significa che avvenga automaticamente, per la sola presenza del Nume. E’ necessario l’intervento della volontà personale, dalla coscienza individuale. Giove simboleggia le modalità con cui il singolo decide di crescere, di evolversi, di diventare migliore, di allargare l’area della sua coscienza e, alla fine, di imparare ad amare la vita, anche se sottopone tutti a delle prove difficili. L‘azione di Giove è quella di creare le premesse, di aprire le possibilità che vanno colte per ottenere un risultato. Giove è un invito, più che altro, a non ritirarsi indietro, ad andare avanti. Non a caso risiede nel segno del Sagittario che brandisce un arco con la freccia infilata il cui destino è quello di andare oltre il conosciuto, superando il presente.

Richiedi una consulenza su questo argomento, con un click!

Titolo