Scritto da

Peso ideale: come dimagrire senza dieta e ottenere il peso forma

Secondo l'Ayurveda, la dieta dimagrante dovrebbe rispettare il Dosha o costituzione individuale - Vata, Pitta, Kapha: questo determina il peso forma. Dimagrire in Ayurveda significa raggiungere il peso ideale, mantenendo la salute.

ayurveda dimagrire diete peso ideale simona vignaliPeso ideale e peso forma in Ayurveda

Secondo l'Ayurveda, ogni persona ha una propria costituzione ayurvedica, espressione del proprio Dosha prevalente:

  • Dosha Vata: costituzione longilinea e magra, o piccole e esile; poca muscolatura
  • Dosha Pitta: costituzione media in altezza, peso, muscolo, grasso corporeo
  • Dosha Kapha: costituzione ampia, corpulenta, molti muscoli, facilmente grassa

Per questo, secondo l'Ayurveda non tutti possono essere slanciati o avere la stessa fisionomia.

Negare la propria costituzione fisica per rincorrere modelli estetici standard causa squilibri e disarmonie: ad esempio, un uomo con una corporatura massiccia, se vuole dimagrire troppo diventerà spigoloso o secco, mentre le donne "rotondette" dovrebbero apprezzare di più le loro curve molto femminili e combattere solo pancia gonfia e grasso in eccesso.

Sintomi dell'aumento di peso in Ayurveda

Per capire se una persona è in sovrappeso rispetto alla propria costituzione o Dosha, l'Ayurveda classifica alcuni sintomi del peso in eccesso:

  • fiato corto
  • sete e fame intense
  • maggiore bisogno di dormire
  • tendenza a russare e apnee durante il sonno
  • sudorazione abbondante con cattivo odore
  • sensazione di pesantezza con braccia e gambe gonfie
  • scarsa agilità fisica
  • difficoltà nel rapporto sessuale
  • dolori diffusi, in particolare con il movimento
  • difficoltà di pronuncia

Alimentazione corretta e dieta

Per dimagrire, l'Ayurveda propone un approccio opposto rispetto alla classica dieta dimagrante:

  • mantiene tutti i 6 sapori, invece di eliminare certi alimenti
  • introduce le spezie, un grande aiuto per il metabolismo
  • prevede l'assunzione di verdura, frutta, erbe

Per regolare metabolismo e peso corporeo, l'Ayurveda regola l'assunzione di:

  • grassi: regolano l'assorbimento delle vitamine liposolubili
  • zuccheri: fonte di energia
  • sale: come elemento chimico (sodio) regola lo stato dei liquidi dell'organismo, insieme al potassio

Queste sostanze, vitali per il corpo, se assunte in eccesso fanno ingrassare.

Dal punto di vista della nutrizione, la dieta ayurvedica è corretta e non causa carenze nutrizionali; in più, non crea il senso di privazione psicologica, la maggior causa di abbandono delle diete.

Come dimagrire velocemente con l'Ayurveda

L'alimentazione ayurvedica sfrutta 3 funzioni fisiologiche per il dimagrimento, i 3 pilastri della dieta ayurvedica:

  1. rafforzare la digestione
  2. ottimizzare il metabolismo
  3. depurare l'organismo

La digestione in Ayurveda

In Ayurveda il fuoco digestivo si chiama Agni. Agni presiede alle capacità degli organi dell'apparato digerente - stomaco, fegato, cistifellea, pancreas, tenue, intestino crasso.

Le funzioni di Agni sono quelle di scomporre il cibo e trasformarlo il cibo in energia e nutrienti per il corpo. Per dimagrire è fondamentale che Agni - la digestione - funzioni correttamente.

Nella cucina ayurvedica, le spezie stimolano Agni e il metabolismo, e sono l'ingrediente segreto delle diete per dimagrire ayurvediche.

Il metabolismo in Ayurveda

Aumentare il tono del metabolismo è la base del dimagrimento, perché consente al corpo di bruciare grassi e assimilare il cibo.

Per stimolare il metabolismo durante le diete, l'Ayurveda consiglia di:

  • mangiare a orari fissi per favorire stomaco e intestino
  • praticare attività fisica
  • includere esercizi per gli addominali che favoriscono l'attività intestinale
  • concentrarsi sull'aumento del metabolismo e sul tono muscolare

La depurazione in Ayurveda

L'Ayurveda spiega che un apporto di cibo inferiore alle normali abitudini obbliga il corpo a consumare le proprie riserve, così da aggredire non solo il grasso in eccesso ma anche il colesterolo in eccesso e le tossine accumulate.

Questo processo riduce il peso in eccesso, la massa grassa, e allevia disturbi e sintomi come acidità, glicemia alta, colesterolo alto, pancia gonfia.

Quindi in Ayurveda dimagrire si accompagna sempre alla depurazione, a patto che sia mantenuta una certa moderazione.

Dimagrimento naturale: quanto tempo ci vuole per perdere peso?

In ogni caso, per l'Ayurveda il dimagrimento naturale deve seguire i tempi del corpo e iI peso in eccesso va ridotto lentamente.

L'Ayurveda consiglia di dimagrire non più di 1 kg a settimana. Per dimagrire senza perdere la salute ci vogliono mesi, a volte anche anni.

Diete e depurazione

Ridurre eccessivamente l'apporto di cibo, infatti, stimola la depurazione delle tossine accumulate nei tessuti, come avviene durante i digiuni depuranti.

Se però la dieta dimagrante seguita è troppo rigida, con cibi poco vari o con quantità ridotte, la digestione e il metabolismo rallentano e il corpo non riesce più ad elaborare le sostanze nutritive. Il cibo assunto non viene digerito completamente, causando pancia gonfia, gastrite e generando altre tossine.

Questo processo blocca le funzioni di fegato e intestino, quindi tutti i processi depurativi. In questo modo le tossine si liberano nel corpo ma non vengono smaltite.

Dieta e buon umore in Ayurveda

L'Ayurveda è una vera scienza olistica, quindi affrontando il tema del peso ideale non trascura l'aspetto emotivo e psicologico.

Perdere peso o seguire una dieta per ottenere il peso forma devono essere accompagnati da gioia e amore per la vita. Per questo le ricette delle diete ayurvediche per dimagrire sono ricche di sapore e insolite, favorendo il buono stato psico emotivo.

Richiedi una consulenza su questo argomento, con un click!

Titolo