Scritto da

Depurazione ayurvedica

Con l'arrivo della primavera è importate depurare a fondo l'organismo; quello che il corpo ha accumulato in pià durante l'inverno - chili di troppo, scorie del metabolismo - va eliminato per prepararsi alla stagione calda.

ayurveda depurazione yoga journal marzo 2013 simona vignalibottone leggi articolo pdf

L'Ayurveda offre tanti consigli per depurarsi in modo naturale, dalle pratiche di benessere all'alimentazione.

Il cambio di stagione inverno-primavera è un momento delicato per l'organismo; secondo l'Ayurveda il corpo deve smaltire il Dosha Kapha accumulato durante l'inverno (i Dosha, o costituzioni ayurvediche, Vata, Pitta, Kapha, sono tre principi presenti in quantità diversa in ogni persona e determinano la costituzione fisico-psichica).

Durante il cambio di stagione ci sentiamo deboli, stanchi, affaticati e soffriamo di sintomi post-influenzali come raffreddore, tosse, mal di gola, eccesso di muco, abbassamento del sistema immunitario: per questo è importate seguire alcuni accorgimenti per mantenere il proprio benessere in modo naturale e adottare uno stile alimentare specifico.

Alimentazione ayurvedica e benessere

L'Ayurveda sfrutta un semplice principio per classificare gli alimenti e i loro effetti sul corpo: i sapori. Nella cucina ayurvedica ci sono sei sapori, tutti legati ai tre Dosha. Come esperta alimentazione consiglio questo approccio perché è semplice, pratico e alla portata di tutti.

Il Dosha Kapha viene aumentato dai sapori dolce, acido e salato, per questo in primavera è meglio preferire i sapori piccante, amaro e astringente. Vediamo dunque quali cibi scegliere e quali cibi evitare per una primavera di benessere.

Cibi da preferire

  • verdure amare: radicchio, rucola, invidia, tarassaco, cavolo
  • cicorie selvatiche
  • asparagi
  • ravanelli
  • sedano
  • legumi: fagioli, lenticchie, ceci
  • rabarbaro
  • germogli: alfa-alfa, girasole, riso, orzo
  • mangiare frutta in base alla stagione: ciliegie, mirtilli, fragole e frutti di bosco
  • frutta secca: uvetta e prugne
  • cereali: orzo, grano saraceno, mais, segale, miiglio
  • latte di riso o soia

Cibi da evitare

  • latte, latticini e formaggi
  • cereali e zuccheri raffinati
  • pomodori
  • patate dolci
  • cetrioli
  • banane
  • arance
  • kiwi
  • noci
  • arachidi
  • grano
  • riso

bottone sfoglia articolo

 

Richiedi una consulenza su questo argomento, con un click!

Titolo